Venerdì, 11 Novembre 2016 10:02

Il più bel compleanno

Ho festeggiato il mio 20esimo compleanno con la mia host-family in Inghilterra; era il mese di Febbraio e al mattino presto, intorno all sei, iniziavo già a sentire del brusio accompagnato da  delle risatine di sottofondo. E. e A. erano già svegli, euforici nel preparare ogni minimo particolare per rendere questo giorno tanto speciale. Sentivo da sopra il rumore di scodelle, di posate che cadevano a terra..erano loro due intenti nel preparare il tavolo per una dolce colazione. Mi scappò il sorriso: ero tentata di scendere per dar loro una mano ma così facendo avrei rovinato la sorpresa, così feci finta di nulla, aspettando in silenzio.


Solitamente la sveglia mattutina era alle 8am ma quella mattina la piccolina era entrata in camera mia alle 6.30 (OMG!!) e tanto carina mi svegliò chiedendomi di scendere. I genitori erano ancora a letto ma io decisi di assecondarla; mi suggerì di chiudere gli occhi, tenendomi e guidandomi per le scale fino a che arrivammo in cucina. Mi ripetè più volte di non aprirli fino al suo via. 

"three, two, one..you can now!" così aprì e mi trovai di fronte a me il tavolo apparecchiato, con i miei cereali preferiti ed un mazzo di 20 rose profumatissime. Ero emozionata, senza parole davvero. Li ringraziai più e più volte, stringendoli calorosamente a me, fino a quando in poco tempo, tra risate, passi, corse, Luisa e Nick scesero anche loro cantando una canzoncina ed abbracciandomi forte.
Tutto ciò fu solamente l'inizio: infatti durante il corso della giornata ricevetti moltissimi bigliettini di auguri da parte dei miei compagni al college, delle insegnati, disegni fatti a scuola da E. e A. e anche da parte di tutti i parenti. Nel tardo pomeriggio mi portarono a fare un meraviglioso "afternoon tea". Non ho mai mangiato degli scones così deliziosi, soffici e caldi. Una meraviglia. 
I camerieri gentilissimi avevano persino acceso 20 candeline su dei dolcetti deliziosi e tutto lo staff si era unito a noi per celebrare questo giorno di festa. 
I nonni accompagnati dalla bisnonna ci raggiunsero la sera stessa e anche loro furono davvero dolci e affettuosi nei miei riguardi. Portano una torta, la mia preferita " Victoria sponge cake" accompagnata da un pensierino davvero carino.
Nessuno mi fece sentire sola, anzi, mi sono sempre sentita a casa ogni singolo giorno, soprattutto nel giorno del mio compleanno. La mancanza della mia famiglia, dei miei amici si è fatta sentire ma è stata subito colmata dalle meravigliose persone che mi circondavano in quel momento.

Al termine di una lunga giornata ricca di festeggiamenti sono andata a letto felice ed entusiasta: il mio compleanno in stile inglese è stato davvero unico e strabiliante!
Un grazie speciale va a loro.

Letto 1303 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti